involtini di petto di pollo ricetta

Cucinare involtini di pollo è sempre un’idea vincente. Questi rotolini di carne ripiena di formaggi, salumi o verdure sono uno dei secondi piatti di carne più amati dagli italiani. In particolare i bambini ne vanno letteralmente matti! Si preparano in modo facile e veloce e possono essere personalizzati in tantissime varianti. Vi basterà farcire una fettina di petto di pollo con i vostri ingredienti preferiti, arrotolarla su sé stessa e sigillarla con qualche stecchino di legno. Pochi minuti di cottura in forno o in padella e farete felici tutta la famiglia.

Il taglio: petto di pollo

Gustosa, leggera e molto versatile, la carne di pollo è perfetta per preparare gli involtini ripieni. È una carne bianca leggera, dal sapore delicato, ottima per una ricetta veloce da preparare in qualsiasi momento. 

In particolare, il taglio migliore per preparare gli involtini di pollo ripieni è sicuramente il petto di pollo: morbido, gustoso e facilmente affettabile. Potete acquistarlo intero, e porzionarlo successivamente, o già a fette. Delle fettine di petto di pollo sottili sono esattamente ciò che ci vuole per preparare degli involtini perfetti: permettono di essere farcite e arrotolate con facilità e ottenere una cottura omogenea di tutta la carne.

Scoprite qui tutti i modi in cui potete cucinare il petto di pollo

rosolare gli involtini di pollo

Come cucinare gli involtini di pollo

La ricetta degli involtini di pollo è davvero alla portata di tutti. Gli ingredienti necessari sono pochi e semplici. Come dicevamo, l’ingrediente principe di questa preparazione sono le fettine di pollo. Per fare in modo che siano ben sottili e di altezza omogenea su tutta la superficie, battetele con un batticarne per assottigliarle, facendo attenzione a non romperle. 

Dopodiché non vi resta che selezionare gli ingredienti per il ripieno: possono essere salumi, come prosciutto, speck, salame, mortadella, formaggi, come scamorza, fontina, emmental, o verdure cotte o crude, come peperoni, melanzane, zucchine, spinaci o bietole.

Una volta arrotolati e chiusi con qualche stuzzicadente, potete cuocere i vostri involtini di petto di pollo al forno o in padella, con aromi a scelta per profumare. In entrambi i casi, aggiungete qualche cucchiaio di acqua o brodo che vi permetteranno di avere degli involtini di pollo morbidissimi.

Involtini di pollo al forno

Per cuocere gli involtini di petto di pollo al forno disponeteli in una pirofila con un filo d’olio, uno spicchio d’aglio e un po’ di aromi. Aggiungete due cucchiai di acqua o brodo e cuocete in forno a 180°C per circa 20 minuti.

Involtini di pollo in padella

Se invece volete cuocere gli involtini di pollo ripieni in padella, scaldate un po’ di olio e fate rosolare uno spicchio d’aglio o un po’ di cipolla. Poi aggiungete gli involtini, due cucchiai di acqua o brodo e cuocete con coperchio per 5-6 minuti. Fate rosolare per ancora qualche minuto a fiamma viva senza coperchio prima di servire.

Involtini di pollo, ricette imperdibili

Le ricette degli involtini di pollo sono davvero tantissime. Noi ve ne consigliamo due davvero da non perdere: una più classica e una meno comune. 

La prima sono gli involtini di pollo con prosciutto crudo e salvia, ricetta di Teresa Balzano. Un intramontabile grande classico che piace sempre a tutti, sia adulti che piccini. Serviteli con delle croccanti patate al forno o con qualsiasi altra verdura di stagione.

Per una versione meno comune, lo chef Stefano De Gregorio propone gli involtini di pollo ripieni di provola dolce e melanzana con una salsa di peperoni rossi di accompagnamento. Una vera delizia, ideale da cucinare per un’occasione speciale o una cena elegante.