cappone-bardato-con-pancetta-piacentina-DOP

Il Natale si avvicina ed è tempo di iniziare a progettare il menù. Il cappone è un grande classico delle feste, che la nostra amica blogger Teresa Balzano vi propone di prepararlo con la pancetta piacentina DOP, un prodotto di eccellenza della cucina emiliana. Ecco la ricetta del cappone bardato con pancetta piacentina DOP.

Che cosa significa bardare?

Bardare, nel linguaggio di cucina, significa avvolgere un alimento con fette di salume, come pancetta, prosciutto o lardo. Lo scopo di questa operazione è molteplice: con l’aumentare della temperatura il grasso del salume tende a sciogliersi permettendo alla fibra della carne di rimanere umida e morbida. L’aggiunta dei salumi consente inoltre al piatto di acquisire maggior sapore.

La Pancetta Piacentina DOP

La Pancetta Piacentina DOP è un prodotto di salumeria ottenuto dal cosiddetto pancettone, il taglio grasso del suino. La carne proviene da animali appartenenti alle razze Large White e Landrace Italiana, Duroc o altre razze compatibili con il suino pesante italiano allevati nelle regioni Lombardia ed Emilia-Romagna, mentre la zona di lavorazione è la sola provincia di Piacenza.

Si tratta di una pancetta arrotolata, caratteristica evidente nella fetta che risulta composta da un’alternanza di strati circolari. Il sapore delicato della pancetta piacentina, dolce e sapido al tempo stesso, arricchisce il cappone rendendolo ancora più appetitoso.

Cappone bardato con pancetta piacentina DOP

Ingredienti per 4 persone

cappone Guidi Terra di Romagna
  • 1 cappone intero | Guidi
  • 1 etto di pancetta piacentina DOP 
  • 3 spicchi d’aglio
  • 2 rametti di rosmarino 
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Come preparare il cappone bardato

  1. Strinate il cappone e inserite due spicchi d’aglio e un rametto di rosmarino all’interno della sua cavità.
  2. Salatelo su tutti i lati e poi rivestitolo con la pancetta in modo da coprire interamente la superficie superiore. 
  3. Disponete il cappone in una teglia, unitevi un’altro spicchio d’aglio in camicia appena schiacciato, un altro rametto di rosmarino e completate con una macinata di pepe nero e un filo d’olio. 
  4. Coprite con un foglio d’alluminio e mettete a cuocere in forno caldo a 180 °C per un’ora e 45 minuti.
  5. Trascorso questo tempo scoprite la teglia e fate dorare la superficie. Serviranno altri 20 minuti circa. 
  6. Una volta pronto servite il cappone avendo cura di servire la pancetta in ogni porzione. 
0/5 (0 Reviews)